€0.00 donated
0 Donors

Un nuovo ambulatorio

Obiettivo della nuova struttura è l’applicazione del modello simultaneous care (cure simultanee), fondato su una efficace integrazione di terapie oncologiche e cure palliative in ogni fase della malattia.

Si tratta di un approccio multidisciplinare che, a partire dal controllo dei sintomi (dolore, ipoalimentazione, insonnia, stress, etc.), consente di migliorare la condizione emotiva del paziente riducendo il peso dell’ansia e della depressione. Il modello riveste importanza cruciale durante i principali passaggi di cura: per esempio dopo eventuali interventi o al termine dei trattamenti attivi (chemio o altro). E garantisce al paziente una maggiore continuità di rapporto con le stesse strutture con cui ha familiarizzato, in modo da ridurre il senso di abbandono e distacco.

Affidato alle cure del dottor Carlo Cacioppo, oncologo con molteplici esperienze ospedaliere e umanitarie, il nuovo servizio, attivo dal 1° agosto 2018, è aperto ogni lunedì mattina e giovedì mattina (San Gerardo, settore B, piano terra); le nostre volontarie si occupano dell’accoglienza e della segreteria. I pazienti potranno accedervi con impegnativa del Servizio sanitario nazionale.

Le cure palliative comprendono il trattamento e il sostegno di persone affette da malattie inguaribili, potenzialmente letali e/o croniche progressive. Sono incluse nella pianificazione del trattamento, ma la loro azione si concentra sul periodo in cui la cura della malattia non è più ritenuta possibile e non costituisce più l’obiettivo primario. Ai pazienti è garantita una qualità di vita ottimale in rapporto alla loro situazione e le persone di riferimento vicine al paziente sono sostenute in modo adeguato. Le cure palliative prevengono sofferenze e complicazioni.

“Palliative Care” secondo OMS

Le cure palliative sono state definite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “…un approccio che migliora la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie che si trovano ad affrontare le problematiche associate a malattie considerate inguaribili, attraverso la prevenzione e il sollievo della sofferenza per mezzo di una identificazione precoce e di un ottimale trattamento del dolore e delle altre problematiche di natura fisica, psicofisica e spirituale”.

Le Cure Palliative:

  • leniscono dolori e altri disturbi opprimenti,
  • sostengono il paziente nel restare attivo il più a lungo possibile,
  • integrano aspetti psicologici e spirituali,
  • affermano la vita e considerano la morte un processo normale,
  • non vogliono né accelerare né ritardare la morte,
  • sostengono i familiari nell’elaborazione della malattia del paziente e del proprio lutto,
  • consistono in un lavoro di gruppo per rispondere al meglio alle esigenze dei pazienti e dei loro famigliari,
  • possono essere applicate precocemente nella malattia, in combinazione con le misure che tendono a prolungare la vita, come per esempio la chemio terapia e la radioterapia,
  • comprendono anche la ricerca necessaria per capire e trattare al meglio i disturbi o le complicazioni cliniche.