€0.00 donated
0 Donors

Con questa unità collabora in modo intenso e diretto, agevolandone l’operato con personale addetto ai servizi di segreteria, raccolta e gestione di dati statistici, archivio di cartelle cliniche, gestione degli appuntamenti (TAC, RMN, PET e altre diagnostiche), relazioni pubbliche per la raccolta dei fondi necessari.

Contribuiamo anche allo studio e la prevenzione dei tumori attraverso l’elargizione di borse di studio finalizzate alla ricerca di nuove modalità terapeutiche.
La DGF si applica anche al miglioramento degli ambienti e delle strutture del Day Hospital di Oncologia medica. Nel trascorso ottobre sono stati presentati ufficialmente alla presenza delle autorità monzesi e lombarde gli interventi già realizzati ed in esecuzione per gli ambienti del DH oncologico. I lavori sono finanziati in parti uguali dalla nostra associazione Don Giulio Farina e da altra analoga associazione attiva sul territorio (Cancro Primo Aiuto). Importantissimo il fatto che due onlus si siano unite per focalizzare l’attenzione nei confronti di un soggetto terzo, l’ospedale. Come ha specificato Paolo Perego, presidente DGF, abbiamo cercato di abbellire un ambiente, che bello non lo è mai. Matteo Stocco, direttore del San Gerardo, ha affermato che la struttura ospedaliera si fa carico delle terapie, le associazioni colgono altre esigenze dei pazienti e trovano soluzioni.

Cosa abbiamo fatto? L’intervento principale è stato l’installazione di colonnine multimediali a fianco di ogni posizione del DH (si tratta di 39 postazioni), e su queste colonnine il paziente può sia interagire col personale medico che selezionare brani musicali da ascoltare in privato Nelle sale di attesa sono stati installati due televisori che resteranno collegati ad un computer gestito dai nostri volontari, con lo scopo di trasmettere immagini e filmati rilassanti. Le pareti dei corridoi del reparto sono state abbellite da quadri, e speriamo che ne risulti un ambiente più sereno, familiare e meno freddo di quello tipico di un nosocomio.
Anche nel passato abbiamo contribuito a miglioramenti nell’ambito estetico funzionale e medico del reparto di oncologia. Ad esempio avevamo ristrutturato, anche con l’aiuto di sponsor, i due atrii del vecchio reparto, o avevamo acquistato strumentazioni speciali o arredi (come esempio, alcune poltrone di degenza, o uno strumento sofisticato per l’identificazione dei vasi dei pazienti durante i prelievi, …).